Formazione

Esercizi discorso indiretto inglese

Frasi dirette ed indirette

 

Esattamente come nella lingua italiana anche nella lingua inglese si può usare il tipo di discorso diretto o indiretto per parlare o riportare delle citazioni, richieste, domande, etc.. di qualche specifico soggetto di cui si parla.

Nel discorso diretto è necessario riportare precisamente le parole pronunciate dal soggetto in questione, introducendo nel proprio discorso la frase pronunciata dalla persona di cui si stanno riportando le parole senza modifica alcuna.

Si vede quindi necessario l’utilizzo di virgolette “…” all’interno delle quali si riporterà esattamente la frase pronunciata.

Ad esempio:

Gianni ha detto “oggi sto bene”

Gianni said “today I’m well”

Il discorso indiretto, invece, viene utilizzato per riporatare in un proprio discorso, anche con parole diverse, il sunto di quello che è stato pronunciato dal soggetto di cui ci riferiamo.

Per cui non saranno da utilizzare ne virgolette ne i due punti introduttivi, bensì si andrà a legare il complemento oggetto (rappresentato dalle parole riportato del soggetto di cui si parla) con un elemento di congiunzione ad esempio “che” – “that”, “se” – “if”, etc…

Ad esempio:

Gianni ha detto che stava bene

Gianni said that he was well /Gianni said he was well

 

Il discorso indiretto inglese: costruzione

 

In inglese il discorso indiretto è composto, basilarmente, da un soggetto (quello di cui si riportano le parole), un verbo, la congiuzione e il complemento oggetto.

Nel discorso indiretto inglese si utilizzano soprattutto verbi utili a riportare in una conversazione qualcosa che è stato detto, domandato o richiesto come “say, ask, tell”, usati naturalmente al tempo verbale appropriato.

In italiano la congiunzione si vede obbligatoria per legare la frase nel discorso indiretto.

La congiunzione non è sopprimibile ed è una particella legante indispensabile. Riferendosi in paricolar modo alla congiunzione “che”, in mancanza di altre, questa non sarà omissibile.

Esempio:

-Gianni ha detto che stava bene – la congiunzione che in questo caso lega la frase ed è obbligatoria.

Non si utilizza invece se ci sono elementi congiuntivi diversi come se, di, etc…

Esempio:

– Gianni mi ha chiesto se avevo fame

– Gianni ha detto di giocare a palla

Invece nella frase indiretta inglese la congiunzione che corrisponde all’italiano “che” – “that” può anche venire omessa senza compromettere la correttezza della frase.

Saranno quindi entrambe corrette le forme con o senza la congiunzione.

Esempio:

-Gianni said that he was well- e -Gianni said he was well-

 

Il discorso indiretto inglese: utilizzi e casistiche

 

Come già detto il discorso indiretto serve a riportare in un discorso quello che è stato pronunciato, in un momento diverso, dal soggetto di cui ci stiamo riferendo.

Dobbiamo fare attenzione che possiamo utilizzalo anche quando parliamo di qualcosa che è stato pronunciato da noi parlanti, quindi dai noi in prima persona o dal soggetto/i con i quali stiamo interagendo. Per cui il soggetto a cui ci riferiamo può essere qualunque e in qualunque persona.

Esempi:

Io ho detto che avevo fame

I said (that) I was hungry

 

Tu mi hai chiesto se avevo fame

You asked me If I was hungry

 

Io vi ho detto che ho fame

I told you that I’m hungry

 

Notate come i tempi verbali vengono utilizzati in accordanza tra loro.

 

*Nota: “tell” e “say”, che letteralmente significano entrambi “dire”, vengono utlizzati in circostanze diverse.

“Tell” viene usato quando si specifica a chi è stata detta precisamente una cosa.

“Say” si utilizza quando è stato detto in generale, senza specificità verso un soggetto.

 

Quindi:

Io vi ho detto che ho fame

I told you (that) I’m hungry

 

Si vede come la frase era indirizzata ad un soggetto specifico (” a voi” – “you”) – viene quindi utilizzazzo il verbo “tell”.

 

Mentre:

Io ho detto che ho fame

I said (that) I’m hugry

 

In questo caso l’atto di dire qualcosa è generale e non diretto ad uno specifico soggetto. Viene quindi utilizzato il verbo “say”.

 

Le informazioni e le immagini presenti in questo articolo sono state prese dal sito www.inglesedinamico.net

Join The Discussion